Accordo territoriale affitti

Con l'entrata in vigore, dal 27/11/2004, del decreto interministeriale Infrastrutture/Economia del 14/7/2004 è stata estesa la possibilità di sottoscrizione dei cosiddetti contratti agevolati, in tutti i comuni italiani.
Il decreto prevede due distinte fattispecie:

  1. la prima riguarda i Comuni per i quali siano stati sottoscritti Accordi territoriali antecedentemente al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto col Ministro dell'economia e delle finanze, del 30 dicembre 2002, le fasce di oscillazione dei canoni sono quelle risultanti dagli accordi previgenti già sottoscritti. In tal caso i limiti inferiori e superiori delle fasce di oscillazione dei canoni sono incrementati applicando le variazioni ISTAT dell'indice nazionale dei prezzi a consumo per le famiglie di operai e impiegati intervenute dal mese successivo alla data di sottoscrizione degli accordi, al mese precedente la data di sottoscrizione del nuovo contratto di locazione da stipularsi.
  2. la seconda riguarda i Comuni nei quali non siano mai stati definiti accordi ai sensi dell'articolo 2, comma 3, della legge 431/1998.

Arona rientra nella fattispecie di cui al primo punto; occorre pertanto, prima della sottoscrizione di qualsiasi nuovo contratto, aggiornare i valori delle fasce di oscillazione applicando le vafriazioni ISTAT (vedi sito ISTAT)
Per effettuare il calcolo occorre fare la seguente operazione:
[(INDICE MESE FINALE es. gennaio 2005 x coefficiente di raccordo):(INDICE MESE INIZIALE maggio 2000)]-1

Il predetto decreto prevede inoltre che i contratti dovranno essere stipulati utilizzando i tipi di contratto e la tabella oneri accessori allegati al decreto interministeriale infrastrutture e trasporti-economia e finane del 30 dicembre 2002 (G.U. 85 del 11/4/2003).

L'art.8 della L. 431/98 prevede l'aggiornamento biennale dell'elenco dei comuni ad alta tensione abitativa. Con delibera C.I.P.E. n.87 del 13.11.2003 il Comune di Arona è stato escluso da tale elenco.
Pertanto dal 18.02.2004, per i contratti di locazione stipulati ai sensi dell'art.2 comma 3 della L. 431/98, non potranno più essere applicati gli sgravi fiscali (per i proprietari e gli inquilini) previsti dalla normativa suddetta.

Ulteriori informazioni potrete trovarle alla pagina della Regione Piemonte: www.regione.piemonte.it/edilizia/affitti

Per conoscere la tipologia della propria area rivolgersi a:
Ufficio Patrimonio
Geom. Massimo Turano
tel. 0322-231264