Indicatore di tempestività dei pagamenti

L’art. 33 del Decreto Legislativo n. 33/2013 stabilisce che le pubbliche amministrazioni pubblichino, con cadenza trimestrale ed annuale, un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi, prestazioni professionali e forniture, denominato “indicatore di tempestività dei pagamenti”.
Il calcolo è effettuato automaticamente dal software gestionale in uso all’Ente secondo i parametri previsti dal D.P.C.M. del 22.09.2014, e cioè effettuando la compensazione tra i pagamenti effettuati in ritardo e i pagamenti effettuati entro la scadenza.
Nel particolare l’indicatore va calcolato determinando la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo della stessa, rapportata alla somma degli importi complessivamente pagati nel periodo di riferimento.

Tabella degli indicatori annuali di tempestività dei pagamenti

ANNO VALORE DELL’INDICATORE
2023 -11
2022 -12
2021 -15
2020 -12
2019 -7
2018 -7,88
2017 -5,79
2016 -2,47
2015 -0,7
2014 -14
2013 -2

Tabella degli indicatori trimestrali di tempestività dei pagamenti

ANNO VALORE DELL’INDICATORE
2023 (4° trimestre) -10,96
2023 (3° trimestre) -14,99
2023 (2° trimestre) -8,65
2023 (1° trimestre) -5,85
2022 (4° trimestre) -9,33
2022 (3° trimestre) -9,66
2022 (2° trimestre) -14,36
2022 (1° trimestre) -9,35
2021 (4° trimestre) -16,13
2021 (3° trimestre) -13,20
2021 (2° trimestre) -12,43
2021 (1° trimestre) -13,26
2020 (4° trimestre) -11,65
2020 (3° trimestre) -11,31
2020 (2° trimestre) -8,05
2020 (1° trimestre) 2,28
2019 (4° trimestre) -7,22
2019 (3° trimestre) -8,04
2019 (2° trimestre) -8,45
2019 (1° trimestre) -1,75
2018 (4° trimestre) -7,49
2018 (3° trimestre) -5,53
2018 (2° trimestre) -13,43
2018 (1° trimestre) -5,07
2017 (4° trimestre) -8,16
2017 (3° trimestre) -8,68
2017 (2° trimestre) -4,14
2017 (1° trimestre) -2,16
2016 (4° trimestre) -9,88
2016 (3° trimestre) -7,86
2016 (2° trimestre) 3,84
2016 (1° trimestre) 4,01
2015 (4° trimestre) 3,36
2015 (3° trimestre) -0,16
2015 (2° trimestre) -1
2015 (1° trimestre) -5

L’art. 33 del Decreto Legislativo n. 33/2013 stabilisce inoltre che le pubbliche amministrazioni pubblichino, con cadenza annuale, l’ammontare complessivo dei debiti e il numero delle imprese creditrici.

Tabella dell’ ammontare complessivo dei debiti e il numero delle imprese creditrici

ANNO AMMONTARE COMPLESSIVO DEI DEBITI NUMERO DELLE IMPRESE CREDITRICI
2022 euro 795.557,55 136
2021 euro 491.380,03 117
2020 euro 50.024,97 45
2019 euro 53.962,58 23
2018 euro 87.217,63 136
2017 euro 1.170.971,49 155
2016 euro 635.196,34 92
2015 euro 1.412.032,90 178

Pagina aggiornata il 25/01/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri